Roma, la Giunta approva la variazione di bilancio da 78 milioni

Virginia Raggi, sindaco di Roma

La Giunta del comune di Roma ha approvato una variazione al bilancio del triennio 2017-2019, la quale prevede un aumento della spesa di 78 milioni, di cui 66 per la parte corrente e 12 di nuovi investimenti. Vediamo come verrà utilizzata la maggior parte di queste risorse.

Roma, la Giunta approva una variazione al bilancio
Roma, la Giunta approva una variazione al bilancio

SPESE CORRENTI- 18,4 milioni verranno impiegati per aumentare il salario accessorio dei dipendenti comunali; una scelta attraverso la quale il Comune prova a dare una risposta all’insofferenza palesata, su questo versante, da parte dei sindacati negli ultimi anni. Oltre 10 milioni saranno destinati, invece, alle spese sociali. Tra queste, da segnalare i 4,5 mln per l’assistenza ai disabili, i 4 mln per l’accoglienza dei minorenni non accompagnati e i 3,7 mln per i Punti Unici di Accesso. Solamente 279.000€ la spesa per i centri antiviolenza sulle donne, un dato in controtendenza rispetto alla risonanza che il tema ha assunto nell’opinione pubblica. Per Forma Romae, un sistema informativo sul patrimonio storico, archeologico e architettonico della Capitale, la Giunta ha destinato 1,3 mln.

INVESTIMENTI- Gli investimenti riguarderanno i settori dei lavori pubblici e delle attività produttive. 5 milioni circa serviranno per costruire un’area di parcheggi nella stazione di Acilia-Dragona e per la stabilizzazione dei versanti della collina di Monteverde; la manutenzione straordinaria e la riqualificazione dei mercati rionali costerà, invece, 4 mln. Previsti anche fondi per migliorie in diverse scuole materne ed elementari.

ENTRATE- Questa variazione nel bilancio di Roma Capitale è stata resa possibile soprattutto grazie ad un aumento di 55 mln sul fronte delle entrate, a cui vanno aggiunti 17,5 mln derivanti dal Fondo di Solidarietà Comunale e 5,5 mln di conto capitale.

APPROFONDIMENTI  Roma alle prese con gli scioperi

Con questa variazione di bilancio abbiamo cercato di rispondere alle esigenze manifestate dalle strutture centrali e territoriali“, ha dichiarato l’assessore al Bilancio e Patrimonio Andrea Mazzillo.