Derby di Tim Cup, sarà un Olimpico senza barriere

Barriere Olimpico derby

L’attesa continua a salire, nonostante ci sia di mezzo ancora un turno di campionato importante e fondamentale per  la classifica di entrambe le squadre capitoline. Ma un derby è e sarà sempre e comunque un derby. C’è davvero poco da fare e da dire. Ed è per questo che per Roma-Lazio del 4 aprile è ormai partito già il conto alla rovescia. In palio non ci sarà solo la supremazia cittadina, ma anche la finalissima di Tim Cup. Si partirà dal 2-0 dell’andata in favore dei biancocelesti di  Simone Inzaghi. I giallorossi dovranno quindi cercare la rimonta e ribaltare il risultato.

In più è arrivata una notizia attesa da qualche giorno, ma che ora è finalmente ufficiale: la stracittadina si giocherà senza barriere nelle due curve. I lavori per la rimozione dei divisori partiranno già da domattina. Tutto inizierà dalla Curva Nord, settore del tifo laziale, che sarà quindi chiusa per Roma-Empoli, match in programma sabato 1 aprile alle ore 20.45 allo stadio Olimpico. Poi sarà la volta della Sud, casa dei supporters romanisti. Il tutto dovrebbe terminare martedì mattina, proprio un giorno prima del tanto atteso derby di Tim Cup. Sperando che non ci siano intoppi e rallentamenti insomma. Ma tutto dovrebbe filare assolutamente liscio.

Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. La questione barriere ha tenuto banco per più di anno e sembrava un qualcosa di infinito e interminabile. Ora però finalmente il tutto è ormai vicino alla conclusione che appare la più ragionevole e la più sensata. Sono stati superati anche gli ultimi ostacoli e problemi di natura tecnica e burocratica, grazie al lavoro della Commissione provinciale di vigilanza della Prefettura capitolina. Insomma, il 4 aprile sarà derby vero. In tutti i sensi. E l’attesa sta davvero per finire. La speranza è che, sia sugli spalti che in campo, sarà spettacolo vero.